La Cavandoli sembra una star del cinema

Non si era mai vista una Laura Cavandoli così sgargiante.

Eravamo abituata a vederla in foto che la ritraevano alla Camera mentre gioire per l’approvazione della “legittima difesa”, fare i selfie con Salvini alle feste delle Lega, o con i suoi colleghi parlamentari, o con i candidati sindaco di centrodestra.

Sarà per la serenità che le danno i sondaggi con la Lega al 40% o l’avvicinarsi della vacanze, la Cavandoli di sabato sera nella sede dell’Accademia Militare di Modena, ospite della XXX edizione del Premio Profilo Donna, faceva ben di più di una bella figura.

In quello scatto in posa con un vestito fucsia dietro un cartellone pubblicitario, sembra una star in passerella alla Mostra del Cinema di Venezia.

Ho girato la foto ad alcuni pizzarottiani, che hanno fatto dell’antileghismo e dell’antisalvinismo la loro ragione di vita… beh, ha creato scompiglio, il panico quando non l’esaltazione. “E’ una Dea greca. Non mi devi mandare certe foto” mi ha scritto uno di loro in evidente crisi politica.

La Cavandoli ha deciso di giocare la partita con armi non convenzionali, fuori dalla portata dei suoi avversari.

Altro che post sui migranti!

Questa volta mette d’accordo tutti.

Andrea Marsiletti