25 aprile, Pizzarotti: “Domani scendiamo tutti in piazza. I parlamentari della Lega non ci saranno? Voltano le spalle all’Italia”

“Domani scenderemo in piazza e onoreremo l’Italia e il tricolore.

Tra i parmigiani non si vedranno i parlamentari leghisti, né a Roma si vedrà Matteo Salvini. Per loro il 25 aprile è una storiella.

Personalmente mi vergogno di un ministro dell’Interno che accampa scuse per non partecipare alla festa della Liberazione.

La Lega racconta sia una festa divisiva, stessa storia fantasy che raccontavano i 5 Stelle.

Vorrei che domani non venissero sventolate bandiere di partito, ma fazzoletti tricolore: ci dobbiamo riconoscere tutti nei sentimenti democratici e nei valori della nostra Costituzione.

Il 25 aprile segna la liberazione dal nazifascismo, chi non si schiera dalla parte delle donne e degli uomini che hanno liberato l’Italia, rappresentando ogni forza politica democratica, si schiera dalla parte del fascismo. Per noi è il giorno in cui l’uomo ha ripreso in mano la sua dignità”.

A scriverlo su Facebook è il sindaco di Parma Federico Pizzarotti.