Paolo Scarpa verso le dimissioni dal Borgo e la candidatura alle primarie del centrosinistra

Paolo Scarpa, attuale presidente del Borgo, è sempre più vicino alla candidatura alle primarie del centrosinistra per la carica di sindaco di Parma. Può contare sul sostegno dei consiglieri comunali Roberto Ghiretti (Parma Unita) e Nicola Dall’Olio, oltre che di altri esponenti del Pd e della società civile.

La prossima settimana Scarpa dovrebbe dimettersi da presidente del Borgo, considerato che gli iscritti di questa importante associazione culturale cittadina rivendicano da sempre trasversalità ed equidistanza dai partiti e non vogliono essere coinvolti in competizioni elettorali.

Paolo Scarpa è un ingegnere civile esperto in urbanistica. Dopo un passato politico nella Margherita e poi nel Pd, nei primi mesi del 2012 Scarpa promosse un appello pubblico a favore del candidato Dall’Olio alle primarie del Pd (leggi). Vinse Bernazzoli, Scarpa abbandonò il centrosinistra e sostenne la lista di Parma Unita (leggi) e l’allora candidato sindaco Roberto Ghiretti lo indicò come uno dei suoi 4 assessori in caso di vittoria (guarda video).  Nei giorni successivi alla vittoria di Federico Pizzarotti, la Gazzetta di Parma scrisse di una possibile nomina di Scarpa all’interno della giunta Pizzarotti. Scarpa smentì la notizia con un comunicato stampa (leggi) sottolineando che “a Pizzarotti mi lega stima e nei cui confronti ho sincera fiducia per quello che potrà fare per Parma” e mettendosi a disposizione per “l’attuazione di quel progetto di cambiamento a cui il Sindaco è stato chiamato dalla città con un consenso elettorale vastissimo.”

Nel 2016 Paolo Scarpa ha aderito all’associazione “Parma io ci sto”.