Assunzione nel Gabinetto della Presidenza della Provincia: la Corte dei Conti condanna Bernazzoli e i suoi assessori a risarcire 150.000 euro

Assunta con un diploma magistrale per un incarico che richiedeva la laurea. Con questa motivazione la Procura regionale della Corte dei conti aveva chiesto alla Provincia di Parma danni per oltre mezzo milione causati all’erario per il reclutamento di Genoveffa Sandei nell’ufficio di gabinetto di Vincenzo Bernazzoli.

Ora l’ex presidente della Provincia, insieme alla giunta della precedente amministrazione e ad alcuni dirigenti dell’ente sono stati condannati a pagare oltre 150.000 euro di risarcimento. La sentenza emessa dai giudici contabili e’ del 28 ottobre 2015 ed e’ stata depositata il 28 aprile scorso. Sandei era entrata nell’ente di piazzale della Pace nel 2005 con un contratto a tempo determinato poi rinnovato tre volte, l’ultima delle quali nel 2010. La dipendente era assegnata in forza alla presidenza con l’incarico di curare i “rapporti istituzionali” e di dare “supporto e coordinamento all’attivita’ della giunta”.

La magistratura contabile, in seguito alle verifiche condotte dalla Guardia di finanza che avevano confermato l’illegittimita’ dell’incarico, aveva contestato un danno erariale di 500.000 euro per gli anni in cui Sandei e’ stata impiegata senza averne i titoli in Provincia. In particolare si tratta di 316.000 euro per i contratti che coprono gli anni dal 2005 al 2010, a cui si deve aggiungere la somma di altri 231.000 di danno per l’ulteriore proroga che aveva portato la lavoratrice a terminare il suo incarico con la fine del mandato del presidente nel 2014.

Il primo contratto di Sandei risale a luglio 2005 con un inquadramento D3, prorogato con la rielezione di Bernazzoli in Provincia nel luglio 2009. Dopo un anno, nel 2010, l’ultimo rinnovo porta un declassamento da D3 a C1 per la dipendente, ma con un trattamento economico identico e con spesa inalterata per l’ente. (Agenzia Dire)

  1. Ivano-
    Mi fa Pena Bernazzoli, perchè era una persona che STIMAVO – HO COMMESSO UN ERRORE NEL GIUDICARLO-
    Ma non voglio commeterne un secondo votando PIZZAROTTI-

  2. Ah! Invece del ponte con la Libia meglio le pensioni minime raddoppiate come i salari di migliaia e migliaia di lavoratori con contratti di inserimento a 400 euro mese/40 ore settimanali. Vedere per credere come crescerebbero i consumi

  3. Con azioni di responsabilita’ nei confronti di pubblici amministratori “faciloni” ……..invece che sullo stretto di Messina faremmo il ponte con la Libia cosi potremmo controllare l’immigrazione e far cambiare mestiere agli scafisti assassini. Sparare invece cosi’, una tantum, nel mucchio mi fa rabbia ma anche tanta tristezza…….

  4. LO SLOGAN ELETTORALE DI BERNAZZOLI SUI MANIFESTI ERA: BERNAZZOLI, IL NUOVO SINDACO DI PARMA. Stiamo ancora ridendo. LUNGA VITA A PIZZAROTTI

  5. Il Pd della Provincia di Bernazzoli è stata la pagina peggiore del pd di Parma degli ultimi 30 anni. Meno male che non ha vinto le elezioni.

  6. Bernazzoli, Dall’Olio, Andrei, Guarnieri: era questa la grande squadra presentata da Bernazzoli durante il ballottaggio contro Pizzarotti. I parmigiani hanno votato Pizzarotti col 61%

Lascia un commento

Your email address will not be published.