In Sardegna sarà “Italia in Comune” a esprimere il candidato presidente, alleato del Pd. Pizzarotti: “Un modello esportabile per altre elezioni regionali”

La notizia è data ormai per certa: Massimo Zedda, sindaco di Cagliari, sarà candidato alla Presidenza della Regione Sardegna per “Italia in Comune”, il movimento dei sindaci fondato da Federico Pizzarotti.

Con ogni probabilità la candidatura di Zedda sarà sostenuta anche dal Pd.

Pertanto si tratterebbe di un centrosinistra a traino civico, non più a guida del Partito Democratico.

Un modello esportabile anche in altre regioni? Pizzarotti ritiene di sì: “Conosco personalmente il sindaco Zedda, politico pragmatico e coerente. È la figura adatta per competenza e qualità per guidare una terra importante, bella e desiderosa di rilancio come la Sardegna. Al Paese serve una classe dirigente nuova e rigenerata, idee nuove e progetti nuovi: Italia in Comune parte dai sindaci che hanno ben lavorato. La Sardegna è un laboratorio che può estendersi nelle altre regioni italiane che andranno al voto nel 2019.” Si sta riferendo alle elezioni regionali dell’Emilia Romagna dell’anno prossimo?