Renzi: “La candidatura di Lucia Annibali a Parma è una delle più belle del Pd”

“Penso che tutti i leader dicano di avere la squadra più forte. Ma se guardo alle nostre liste vedo delle persone molto competenti. C’è una candidata di cui non parla nessuno ma è una delle più belle del Pd. Si candiderà a Parma. Lei fu picchiata e sfregiata dal suo ex, si chiama Lucia Annibali e ha scelto di candidarsi nella sua città. Uno può votare Pd o un altro partito ma mi piace l’idea che la nostra squadra abbia persone come lei”.

Il segretario del Pd, Matteo Renzi, difende le liste in queste ore tanto criticate. ne ha parlato ieri pomeriggio, intervistato da Barbara D’Urso a Domenica Live su Canale5. Lo riporta l’Agenzia Dire.

“Potrei continuare con tutti i nomi di quelli che abbiamo candidato. Pensate che a Napoli il primo candidato individuato si chiama Paolo Siani, un medico, un pediatra. Non viene dalla politica ma dall’associazionismo, da Libera, dalla lotta alla camorra ed è in prima fila sulla lotta alla povertà educativa”.

  1. Lucia Annibali (Pd): “Mi dà grande gioia correre in questa città. Qui ho trovato nuova vita e le cure”

    La candidatura a Parma e’ “una cosa meravigliosa. Mi da’ una grandissima gioia ripartire anche questa volta, con una nuova avventura, da questa citta’, che per me e’ bellissima e nella quale ho trovato tutto: una nuova vita e le cure”. Cosi’ Lucia Annibali, oggi a Bologna per la presentazione del programma elettorale del Pd col segretario Matteo Renzi, commenta la sua corsa nelle liste dem nella citta’ ducale. La notizia è lanciata dall’agenzia Dire.

    “Sapere di essere li’ rende tutto più leggero- spiega, a margine dell’iniziativa- un impegno cosi’ importante, che pero’ diventa anche fonte di gioia”. Come candidata sul territorio, assicura poi Annibali, “il mio compito sarà raccogliere tutti i bisogni che arrivano da Parma e tradurle con forza in richieste di sostegno e aiuto”.

    Ma la campagna elettorale sara’ anche “l’occasione per raccontare quello che abbiamo fatto col dipartimento Pari opportunità e per dare continuità a un lavoro molto importante, su cui ci siamo sacrificati. Il mio desiderio e’ dare continuità e migliorare quanto fatto e far interfacciare i problemi della violenza sulle donne anche con questioni legate alla giustizia e alla salute, cercando di dare risposte un po’ a tutti”.

  2. @zest , ma certo ,rivotiamo questo governo del nulla , continuiamo a dare consenso ai poteri forti , banche , ecc ecc , distruggiamo le famiglie italiane , aiutiamo gli immigrati , sostenendo l’invasione , difendiamo i delinquenti che entrano in casa di notte, aumentiamo gli stipendi e le pensioni ai politici , condanniamo i giovani alla poverta’ .
    Vergogna.

  3. mi sembra di rivedere i tempi del Berlusca, dove in ogni blog ne sentivi di tutti i colori sul cavaliere…da gente che non l’ha mai votato o che non l’avrebbe mai più rivotato….poi vinceva sempre…Ecco Renzi il Magnifico del gran ducato d’Italia…sarà esuberante, spocchioso, intrallazzone… tutto quello che volete.. ma scommettiamo che vince?

  4. Al di là dell’opportunità di mettere a disposizione di un partito (qualsiasi) una propria disgrazia personale per ottenere dei benefici, sarebbe opportuno che Renzi quantomeno si documentasse circa la provenienza dei candidati.
    La città della Annibali NON è Parma!!

  5. Renzi ha veramente toccato il fondo, tipico atteggiamento di chi non ha piu idee , basta non votero’ piu questo partito penoso .

  6. La cavandoli dovrà combattere contro una candidata che non sa nulla di politica ma è stata sfregiata dall’acido. Non ce l’avrà facile.

  7. Molto meglio la Cavandoli dell’Annibali che neppure è di Parma. La candidano qui perchè pensano sia un collegio sicuro con la scusa che l’hanno curata al Maggiore. Speriamo vinca la Cavandoli che saprà rappresentare i problemi di Parma a Roma per davvero.

  8. La presenza in Parlamento dell’Annibali è il segno che finalmente la politica ha capito che il problema della violenza sulle donne è reale e una priorità nazionale.

  9. Non mi piace chi usa le proprie disgrazie personali per ottenere una poltrona in parlamento. Non mi piace e non voterò l’annibali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.