INTERVISTA – Cristian Salzano (capogruppo di Effetto Parma): “Sulla raccolta differenziata sono in arrivo interventi migliorativi. Bosi è per me un grande esempio”

Intervista a Cristian Salzano, nuovo capogruppo di Effetto Parma in consiglio comunale. Sarà suo il compito di guidare il gruppo di maggioranza a sostegno di Federico Pizzarotti nei prossimi cinque anni.

Dai Comitati dei Cittadini Volontari a capogruppo della maggioranza di Effetto Parma. Un bel salto, o no?

E’ una nomina che mi onora, inaspettata considerata la mia recente adesione al gruppo, ma che mi dà ancora più entusiasmo. Credo rappresenti un riconoscimento al mio impegno profuso per il Quartiere nei due anni in cui ho ricoperto il ruolo di coordinatore del CCV Vigatto e all’essere riuscito in così poco tempo a instaurare un rapporto di fiducia e di grande collaborazione con i residenti. Inoltre spero possa essere un ulteriore stimolo ai cittadini ad avvicinarsi ai nuovi organismi di partecipazione, contribuendo cosi in prima persona a mantenere l’attenzione sui quartieri.

Quali pensi siano le tua caratteristiche personali che potrebbero aiutarti a svolgere il ruolo di capogruppo?

Non sono solito cavalcare polemiche, ritengo che la strada corretta per affrontare le discussioni siano dialogo e condivisione delle idee. Mi piace guardare le soluzioni e lascio agli altri l’elenco dei problemi. Riuscire nei prossimi cinque anni ad analizzare le varie tematiche da più punti di vista sarebbe un significativo passo avanti per Parma e i suoi cittadini.

Il tuo predecessore Marco Bosi, promosso alla carica di vicesindaco, è un esempio da seguire o farai meglio di lui?

Marco, come tutto il gruppo uscente, è stato ed è un grande esempio per me. La carica di vicesindaco credo sia il giusto riconoscimento per la dedizione di questi cinque anni e per il grande risultato raggiunto. Non mi riferisco “solo” al risultato amministrativo. Penso ai tanti cittadini che come me, osservando il lavoro dell’amministrazione uscente, hanno deciso di contribuire attivamente e di spendersi per la città. Per questo il mio personale impegno, in virtù di quanto vissuto nella mia precedente esperienza da “cittadino volontario”, sarà quello di riportare i consiglieri comunali nei quartieri, a stretto contatto con le persone e vivere la città attraverso i loro occhi.

Voglio riportare i consiglieri comunali nei quartieri

Non so dire se farò meglio di Marco, so che se questo accadrà sarà grazie all’impegno di tutto il gruppo Effetto Parma

Pizzarotti pare avere recepito la pressante richiesta di sicurezza che gli è arrivata dai cittadini negli ultimi tempi, al punto di avere individuato questo tema come prioritario. Sull’altra questione spinosa, quella della raccolta dei rifiuti (soprattutto in centro), pensi potranno esserci delle novità di qualche rilievo?

Tematiche come la sicurezza e la raccolta differenziata hanno monopolizzato in gran parte la campagna elettorale. L’ impegno del gruppo sarà quello di affrontarle con concretezza e serietà attraverso interventi mirati. A settembre inaugureremo un distaccamento della Polizia municipale in P.le Rastelli al San Leonardo in attesa dello spostamento all’ex Scalo Merci al fine di garantire maggior presidio sul territorio. Sono già partite e proseguiranno le installazioni di telecamere di sorveglianza e le nuove illuminazioni pubbliche a led, nonché interventi di riqualificazione e creazione di nuovi luoghi di aggregazione (come Biblioteca di Alice al Pablo).

Per quanto concerne la raccolta differenziata, sono in arrivo otto nuove mini-ecostation in centro storico che permetteranno ai residenti di conferire durante tutta la settimana ovviando alle problematiche di spazi evidenziate. Inoltre, intensificheremo i controlli sulle procedure di raccolta al fine di limitare ulteriormente i tempi di esposizione dei sacchetti garantendo maggiore decoro e migliorando così l’ accessibilità degli spazi pubblici e proseguiremo l’attività di monitoraggio sui conferimenti, dialogando con residenti e commercianti.

Il Consiglio comunale dovrà mettere da parte gli atteggiamenti della “vecchia” politica

Quale rapporto pensi di instaurare con le opposizioni?

Vorrei che questi cinque anni fossero ricordati per il clima sereno di grande collaborazione tra i gruppi consiliari. Tutti gli eletti, in considerazione dei risultati amministrativi e del forte astensionismo, avranno il dovere di lavorare per la città e riacquistarne la fiducia. L’ obiettivo potremmo raggiungerlo solo attraverso azioni importanti e condivise, accantonando atteggiamenti della “vecchia” politica, e mettendo i cittadini e i loro diritti al primo posto. (Andrea Marsiletti)

    • Eccome che si sentirà questa mancanza in Consiglio.

      Molti stanno già piangendo alla notizia, mentre in tanti – per la preoccupazione – hanno rinunciato alle ferie e giurano che non vorranno piu’ assistere a nessuna adunanza del civico consesso !

      Per fortuna c’è Salzano che raddrizzerà la barca.

      • A quello che si legge Salzano parte in quinta ma si sbaglia se pensa di essere il primo della classe. Umiltà ci vuole se si è credibili.
        Altrimenti si finisce per essere marionette.

  1. Bravi…. Se lo hanno scelto ci sarà un motivo. Credo che questo ragazzo dimostrerà la stoffa che ha.

  2. Questo Salzano sara’ nuovo, ma tira in ballo i vecchi arnesi dei nuovi politicanti.

    Ad esempio parlare di “atteggiamenti della vecchia politica ” è una stupidissima frase fatta che non significa nulla. Anzi meno di nulla.

    Se si parte con queste premesse c’è da star freschi !

  3. Perchè il Pd di Parma non è mai in grado di esprimere delle facce pulite come questa di Salzano?

  4. I consiglieri comunali Maurizio Campari, Laura Cavandoli, Carlotta Marù e Emiliano Occhi, eletti nelle ultime elezioni amministrative per il Comune di Parma, hanno costituito il Gruppo Consiliare Lega Nord all’interno del Consiglio Comunale e hanno nominato Capogruppo l’avv. Laura Cavandoli.

  5. Le premesse perchè sia un ottimo capogruppo ci sono tutte. Buon lavoro!

  6. Credo che l’assenza di Bosi in maggioranza si sentirà molto perchè sono state tante le volte che è stato lui a tirare fuori dai problemi la maggioranza in consiglio

Lascia un commento

Your email address will not be published.