Massimo Pinardi: “Chi continua a pubblicare su Facebook fotografie di Parma come se fosse un immondezzaio del 4° mondo infanga l’immagine della città. Parma non merita questa pubblicità negativa falsa”

La pubblicazione sul proprio profilo Facebook di sacchetti di rifiuti è l’argomento politico più ricorrente usato contro Pizzarotti da anni e in questa campagna elettorale. Massimo Pinardi, esponente del Pd di Parma, interviene su Facebook per criticare questo pratica che getta discredito sulla città: “Pubblicare fotografie di Parma come se fosse un immondezzaio del 4° mondo non é giusto. La nostra città non lo merita. Le immagini fanno il giro del mondo e fuori da noi si fanno idee sbagliate. Ho amici che mi chiedono da lontano se davvero Parma é un immondezzaio a cielo aperto. Io naturalmente rispondo di no. Che non é così. Chi lo fa quotidianamente non si rende conto del danno di immagine che dà alla città.

Il post di Pinardi ha ottenuto il “mi piace” di importanti esponenti democratici come il capolista del Pd Lorenzo Lavagetto, il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi, il sindaco di Polesine – Zibello Andrea Censi, Lorenza Dodi, Valerio Guareschi, Claudio Del Monte, Mara Morini, l’ex segretaria di Sel Federica Barbacini, Mara Colla.

Chi non la pensa così è Abi Fellah, candidato della lista Alfieri per Parma, che scrive in calce al post: “Le foto che mettiamo non sono balle e sono scattate a Parma per dire che c’è un problema da risolvere. Non si fa del bene a Parma. Se si continua a nascondere i rifiuti a ignorare il problema. Le foto che girano sul social dicono anche che a Parma ci sono i suoi cittadini che vogliono il cambiamento. Questo è l’obiettivo, non un altro.”

  1. @Giorgio, Bravo , il PD vuole indebolire solo Grillo per aiutare Renzi , piu palese di cosi.

  2. Gentile Pinardi, Parma è stata trasformata in un immondezzaio!!! tutti noi cittadini lo vediamo ogni giorno…non c’è bisogno che lo leggiamo nei post di qualcuno!!! la cosa preoccupante è che tu non lo veda….cosa è successo fino a ieri il PD ne era conscio!!! Sarà mica vero quello che si dice in giro: che il PD vuole far vincere Pizzarotti a parma in modo da indebolire Grillo a livello nazionale?????

  3. Cari signori del PD, oggi difendete Pizzarotti perche’ e’ passato dalla vostra parte , quando non era con voi, quando vi ha sconfitto nel 2012 , mandando in pensione fortunatamente Bernazzoli , le foto del rudo vi davano fastidio ????

  4. Il sig. Abi Fellah dice semplicemente la verità, non credo e non vedo dove stia il problema nel far vedere la REALTA’. Questo è quello che si aspettano i cittadini di Parma, che i cari “politici” mostrino le cose come sono.

  5. Dopo che ha fatto le foto a tutti i sacchi neri di Parma il prorompente Alfieri,non contento, sta fotosegnalando tutte le persone di pelle nera che passano in bicicletta a Parma. A tutte le persone, che magari hanno fatto anche qualche lampada in più, occhio quando paste per strada perché potreste finire fotosegnalati da Alfieri!

  6. Secondo quanto riportato dal giornale on line “#Alicenonlosa”, il Sig. Massimo Pinardi esponente locale del PD ha dichiarato che pubblicare foto dei rifiuti per le strade “non è giusto” perchè lede l’immagine di Parma nel mondo.

    Premesso che la stampa nazionale parla di Pizzarotti solo quando litiga con Grillo, noi de “La Nuova Voce di Parma” riteniamo che nascondere lo sporco esistente (sia l’immondizia che l’epidemia di legionella) sia una cosa vergognosa e che chi propone tali censure forse avrebbe bisogno di qualche lezione di democrazia…

    Noi riteniamo che evidenziare il problema sia il primo passo per risolverlo; nasconderlo sia il primo passo per l’insabbiamento.

    Capiamo che il PD (o meglio una parte del PD) e Pizzarotti siano andati d’amore e d’accordo ma sinceramente non ci aspettavamo una tale dichiarazione d’amore che, col pretesto di difendere l’immagine di Parma, di fatto protegge l’immagine di un Sindaco che non merita alcuna difesa.

    Quale sarà la prossima mossa del PD di Parma? Dire che non vi sono spacciatori e delinquenti, che non vi è degrado, che non ci sono bivacchi di clandestini in ogni angolo della città?

    Ancora una volta la partitocrazia è d’accordo nel nascondere la verità. Diciamo basta agli inciuci fra i potenti!

    Pia Russo, Candidato Sindaco

    • Sig.ra Russo, evidenziare un problema non vuol dire non fare campagne di marketing completamente sbagliate. Sono una degli ultimi parmigiani del sasso, amo da sempre la mia città e penso che diffondere foto (per un proposito con cui sarei anche d’accordo) in maniera sconsiderata, può creare un danno d’immagine molto serio. Siamo nel mondo 2.0, il mondo delle comunicazioni, non più scritte ma per immagini, i candidati sindaci dovrebbero imparare a conoscere il valore di ogni singola foto che viene diffusa sul web. Ha ragione a dire che i problemi ci sono e vanno affrontati anziché insabbiati, ma ci sono i modi giusti e i modi sbagliati. Rispondo a lei perché si è firmata candidato sindaco, immagino quindi che correrà per le prossime elezioni, e quindi mi piacerebbe che la politica di Parma smettesse di “giocare” con i social e si buttasse un po’ più concretamente sul lato pratico. In bocca al lupo per le elezioni.

  7. I politicanti disposti a tutto pur di prendere qualche voto sono coloro che nascondono la realtà e la verità sotto un manto di bugie e di melassa, sono quelli che sostengono un’amministrazione che ha spento Parma, che grava di tasse i parmigiani senza render loro i servizi dovuti. Alfieri fa vedere quello che c’è, che non si vorrebbe ammettere e mostra anche come invece si potrebbe e dovrebbe cambiare. Forse perciò dà tanto fastidio ai politici nostrani. Buon segno, buon segno!

  8. Pinardi, il PD e Ghiretti hanno paura del gradimento che Alfieri sta riscuotendo e temono di perdere il treno per il ballottaggio. Si adoperano in questi giorni per attaccarlo con argomentazioni artificiose e capziose. Vero che Alfieri pubblica immagini (inviategli da cittadini indignati ed esasperati) che fotografano quanto male sia gestita la questione rifiuti. Vero! Ma Alfieri non ha fatto altro che registrare una situazione. Ha ascoltato la voce dei cittadini e ha proposto soluzioni concrete. Ed è l’unico che ha parlato diffusamente delle mille ricchezze di Parma, dei suoi monumenti e dei suoi angoli più belli, rovinati appunto dallo spettacolo indecoroso dei sacchi di immondizia parcheggiati per ore sulle strade e i marciapiedi della città. Ha dimostrato amore e conoscenza per la storia della città, auspicandone sempre la rinascita. Dalla bacheca di Alfieri traspare chiaramente l’amore per Parma e l’insofferenza verso un’amministrazione che non si è adoperata a sufficienza per rispettarla e valorizzarla. Chi dice il contrario è in evidente malafede. Mi auguro che dietro questi commenti non si celi un atteggiamento omertoso, un misto di opportunismo e pavidità all’insegna del “volemose bbene”. Mi chiedo allora se secondo questi signori si sarebbero dovuti nascondere anche i vari scandali che hanno segnato Parma in questi anni (ultimo il caso “Pasimafi”). Viene quasi il sospetto che qualcuno, per interesse, voglia difendere questo sistema osceno di gestione dei rifiuti.

    • Pinardi ha ragione: punto e basta….
      Alfieri ha stancato con le sue foto sul rudo.

  9. Pinardi davvero dobbiamo nascondere la spazzatura? Dobbiamo anche nascondere lo scandalo dell’ospedale? Nascondere il passato politico tuo di Ghiretti e Pellacini? Dobbiamo nascondere gli 11mila poveri in città? Nasconditi tu…

  10. Si infanga l’immagine di Parma per delle foto di rudo che girano su Facebook? Facciamo i seri, l’immagine di Parma è infangata da anni a livello nazionale dai casi Parmalat, Parma calcio … e non ultimo quello recentissimo cioè il caso Pasimafi. Questo dovrebbe scandalizzare veramente, mica qualche foto. A proposito dell’ultimo caso importante non mi pare, o forse l’ho perso, di aver visto una presa di posizione altrettanto precisa da parte del Sig. Pinardi. Anche il non dire infanga il nome della città

  11. Ridicolo, sono stati proprio quelli delle opposizioni in questi anni a pubblicare suddette foto e ora fanno gli splendidi? Quante volte i sostenitori del sindaco e i membri della giunta hanno avvisato del danno d’immagine che si creava e sono stati ignorati e sbeffeggiati proprio dal Pd e da Ghiretti? E ora mettono i like? Probabilmente mettono le mani avanti nella speranza (vana) di vincere e di non trovarsi poi a dover fare i conti con questa nomea di città del 4° mondo creata da loro.
    O più verosimilmente, il 96% di alberghi pieni questo weekend a Parma gli ha fatto capire che il progetto di far passare Parma per una città del 4° mondo per dar fastidio a Pizzarotti è miseramente fallito e allora tanto vale fare i finti tonti scandalizzati da questa pratica delle foto del pattume per far vedere che hanno a cuore Parma e non solo le loro poltrone. Infatti trovo curiosa anche la tempistica di questo comunicato, a poche settimane dalle elezioni mentre sono anni che queste foto girano.

  12. Va bene Pinardi non pubblicheremo più foto e lasceremo carta bianca agli incivili, tanto vincono sempre loro.
    Venite pure in periferia a buttare la monnezza del centro per mantenerlo pulito e decoroso.

  13. Anche il giornale dei morti ha tante responsabilita’ , andate a vedere le foto 2013 , 2014 pubblicate , una vergogna.

  14. Condivido e mi rallegro che ci siano persone intelligenti e intellettualmente oneste a prescindere dall’appartenenza politica!

  15. Segnalazione per Alfieri: c’è un sacco nero in via Imbriani. Corri a fare la foto prima che Iren lo vada a raccogliere.

  16. Quando si comincia a chiedere di bendare gli occhi o di non pubblicare il marcio, quando si chiede di non parlare del peggio, si è al principio di una sorta di dittatura, quella che impone di passare sopra alle cose fatte male pur di salvare le apparenze.

  17. Questo sputtanamento irresponsabile della città è l’arma dei politici che non hanno argomenti e non hanno altro da dire agli elettori se non contargli balle.

  18. Chi continua a pubblicare foto che danneggiano la città dimostra di non amare Parma. Non si rende conto del danno che fa a livello di immagine, di turismo e di reputazione. Parma non è così, Parma non merita politicanti disposti a tutto pur di prendere qualche voto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.