Spunta il nome di Pino Agnetti come possibile candidato sindaco di Parma del centrodestra

Il centrodestra non ha ancora trovato la sintesi sul nome del proprio candidato sindaco di Parma (leggi). Rimangono in campo, pertanto, le due proposte già note da qualche settimana: quella di Laura Cavandoli della Lega Nord e quella di Massimo Giovanelli di Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Per trovare una sintesi all’interno del centrodestra negli ultimi giorni c’è chi prova a far passare il nome (di mediazione?) di Pino Agnetti, giornalista, editorialista della Gazzetta di Parma, scrittore, Presidente Associazione culturale “Libertà Parmigiana”. Non c’è bisogno neppure di precisare che nessuna decisione è stata ancora assunta e che quella di Agnetti è per ora soltanto un’ipotesi in discussione.

La candidatura di Agnetti non riuscirebbe comunque a unire i civici di Luigi Alfieri e Filippo Greci (leggi), i cui percorsi sembrano sempre più distinti da quelli dei partiti del centrodestra, oltre che dal centrosinistra di Paolo Scarpa.

Pino Agnetti è nato a Parma e si è laureato in Filosofia a Bologna, dove per alcuni anni è stato addetto stampa del presidente della Regione Emilia-Romagna. Prima tappa di un percorso professionale che ha fatto di lui un professionista della comunicazione in svariati ambiti: dal giornalismo stampato e televisivo (ha al suo attivo una ventina di riconoscimenti in campo sia nazionale che internazionale fra cui il Premio Guidarello per il giornalismo d’autore) all’editoria, dalla fotografia alla progettazione e alla consulenza di immagine per enti pubblici e privati.

Andrea Marsiletti